L'olio di ricino: tutti i segreti di questo ingrediente cosmetico.

L'olio di ricino: tutti i segreti di questo ingrediente cosmetico

L'olio di ricino è un olio vegetale di pregio e sicuramente uno dei più famosi protagonisti di tante ricette di bellezza "della nonna", tramandate di generazione in generazione grazie alle sue fantastiche proprietà.
Era infatti un alleato di bellezza già noto al tempo degli egizi, che lo utilizzavano nel bistro per truccare gli occhi, e fu ampiamente usato anche nelle antiche dinastie della Cina.

Come viene prodotto

La produzione di questo chiacchieratissimo olio parte dai semi della pianta del ricino (ricinus communis) e si ottiene sia per pressatura che per estrazione. All'interno dell'inci cosmetico lo troviamo presente con il nome di "Ricinus communis castor seed oil".
È ancora usata la dicitura "castor" non perché l'olio e la sua produzione abbiano effettivamente a che vedere con i castori, bensì, in quanto l'olio di ricino è divenuto nel tempo sostituto di un estratto aromatico di derivazione animale, ed in particolare il riferimento è ad un prodotto dalle ghiandole del castoro.
Il maggior produttore di olio di ricino è attualmente l'India.

Come si presenta

Il suo colore è tendenzialmente giallo e si presenta come un olio denso, filmante e dall'odore caratteristico. Il suo punto d'ebollizione è molto alto: 313 gradi.

Le proprietà dell'olio di ricino

L'olio di ricino è caratterizzato da un elevato contenuto di acido ricinoleico (fino al 90%) ossia un acido grasso insaturo a 18 atomi di carbonio, presente come trigliceride e non reperibile in altri substrati lipidici. Questo nutriente conferisce all'olio di ricino proprietà peculiari, che lo rendono assai utilizzato nell'industria farmaceutica, chimica, e cosmetica.
L'olio di ricino ha infatti naturali proprietà antibatteriche ed anti fungine, presenta una buona quota di antiossidanti e ha una notevole affinità con la cheratina, principale costituente di peli, capelli ed unghie.

Utilizzi dell'olio di ricino

Per le caratteristiche elencate, l'olio di ricino viene ampiamente utilizzato dall'industria cosmetica, principalmente come agente idratante.

Distribuito sulla pelle, infatti, forma un film che riduce fortemente l'evaporazione dell'acqua cutanea e questo ne preserva l'idratazione. Questo ingrediente è presente in tanti prodotti di successo del nostro catalogo, come i fondotinta in stick Star System, i gloss ad effetto vinilico Vernissage ed i balsami labbra Lippini.

Miti da sfatare o mezze verità?

Tra le sue tante azioni reali e scientificamente acclarate, ce ne è una per cui pare essere ancora molto gettonato, ma che è senz'altro un mito da sfatare.
L'olio di ricino, infatti, viene spesso consigliato per allungare le ciglia come un rimedio naturale a ciglia troppo corte. Ma questa è solo una diceria. La lunghezza delle nostre ciglia è una caratteristica genetica, come l'altezza e il colore della pelle, non modificabile in alcun modo da un prodotto della cosmesi: fa parte di noi. Quindi ben venga l'olio di ricino per tante funzioni... e un ottimo mascara per altre!